Cavi in acciaio: un materiale ideale per le ringhiere

Fra i materiali spesso usati per la costruzione di ringhiere vanno sicuramente ricordati i cavi in acciaio, che vengono fatti passare attraverso i sostegni verticali e accompagnati da un corrimano orizzontale in cima per assicurare stabilità alla struttura; le ringhiere realizzate con cavi in acciaio sono infatti estremamente resistenti, durevoli, e affidabili sotto il profilo della sicurezza, oltre ad essere molto leggere visivamente e sempre più apprezzate dal punto di vista del design.

La robustezza resta infatti una delle prime priorità nel valutare una ringhiera: lo scopo è porprio quello di impedire alle persone di cadere accidentalmente da scale, soppalchi, e balconi, e quelle realizzate con cavi in acciaio sono in grado di garantire una solidità e una resistenza difficilmente trovabili con altri materiali, soprattutto a parità di peso e volume; tuttavia non si può dimenticare che in molti casi le ringhiere di cavi in acciaio vengono utilizzate come semplice divisorio visivo, ad esempio per delimitare la veranda esterna di un locale, oppure per incanalare le persone lungo percorsi definiti, come capita nelle stazioni davanti alle biglietterie.

In questi casi, dove non si configurano reali pericoli, lo scopo della ringhiera non è più quello della sicurezza, bensì uno scopo architettonico, e la componente principale della valutazione si sposta quindi sull’estetica; anche in tal senso, però, è difficile trovare materiali migliori dei cavi in acciaio, anche e soprattutto perchè sono di facilissima manutenzione e offrono allo stesso tempo una visibilità pressochè totale, senza disturbare l’occhio – un risultato che, al di fuori dei cavi in acciaio, si ritrova soltanto con costosissime ringhiere in vetro temperato, di difficile manutenzione e pulizia.

Naturalmente, oltre ai cavi in acciaio posti orizzontalmente, una ringhiera ha bisogno anche di pali verticali per la struttura; ma anche qui l’acciaio si dimostra il materiale d’elezione, salvo i casi in cui la ringhiera sia progettata per un uso temporaneo. Sia sotto l’aspetto estetico, sia sotto quello della resistenza, infatti, questi elementi offrono le stesse prestazioni dei cavi in acciaio; la loro longevità e facilità di manutenzione sono particolarmente apprezzate, e nel caso di ambienti salini – ad esempio visino al mare, oppure in strutture montane dove si fa forte uso di sale per sciogliere la neve – i sostegni e i cavi in acciaio inossidabile sono una scelta pressochè obbligata.

L’installazione delle ringhiere di cavi in acciaio è talmente semplice che spesso non occorre nemmeno rivolgersi a un tecnico specializzato, ed è sufficiente avere una certa dimestichezza con questo tipo di lavori; l’unico aspetto veramente importante e da non sottovalutare è quello di prendere le misure, prima di ordinare i pezzi, con estrema precisione. A differenza di quanto accade con altri materiali, infatti, è molto difficile disporre in casa degli strumenti necessari a tagliare barre e cavi in acciaio ordinati per errore di dimensioni eccessive.