E se il dentifricio macchia il lavandino?

Nei bagni, la pulizia lavandini è solitamente più semplice, e meno faticosa, di quanto avviene in cucina: qui non laviamo piatti, non rimangono tracce di alimenti grassi o acidi, e in generale ad ogni utilizzo scorre sulla superficie una buona quantità di sapone, il che rende normalmente più leggero il lavoro di pulizia. Ma sul lavandino del bagno c’è il rischio che compaia una macchia che in cucina non capita mai, e che può purtroppo essere davvero ostica da eliminare: stiamo parlando delle tracce lasciate dal dentifricio. Ma niente paura, con i nostri consigli riuscirete a liberarvi anche di loro!

1- Meglio il dentifricio bianco
Cosa rende colorati i dentifrici? Naturalmente, dei pigmenti: e i pigmenti colorano tutto, non solamente la pasta del dentifricio, e quindi possono facilmente lasciare macchie colorate sul nostro lavandino. Perché correre questo rischio, quando alla fine sapore ed efficacia del dentifricio non cambiano? Prevenire è meglio che curare: usiamo dentifrici senza coloranti, e le macchie saranno meno numerose e meno vistose.

2- Puliamo rapidamente, ma spesso
Per evitare le macchie di dentifricio sul lavandino, occorre lavarlo due volte al giorno: mattina e sera, quando si è finito di lavare i denti. Ma non temete, non parliamo certo di un lavaggio particolarmente accurato: basterà letteralmente una passata di panno umido per rimuovere le tracce, una questione davvero di pochi secondi. Sarete stupiti dai risultati.

3- I residui umidi si tolgono più facilmente
Qualche volta capiterà comunque: non avrete tempo di sciacquare, una traccia vi sfuggirà, e vi troverete con una piccola concrezione di dentifricio secco sul lavandino. Da morbida sarebbe venuta via tanto facilmente! E allora, facciamola tornare morbida: se è piccola, potrete soltanto bagnarla, mentre se è più grossa o tenace sarà bene coprirla di carta igienica bagnata per qualche minuto e lasciarla ammorbidire lentamente. Vedrete con quanta facilità pulirete poi!

4- A chi resiste, guerra chimica
Se tutto il resto fallisce, e di fatto si forma una vera e propria macchia sul lavandino, i lavaggi ordinari non possono più rimuoverla, e arriva il momento delle maniere forti. Prepariamo allora una miscela di acqua e normale bicarbonato di sodio, spalmiamola sulla macchia e proteggiamo il tutto dall’essiccamento con un pezzetto di cellophane. Lasciate agire per una notte e la mattina dopo, sciacquando via la mistura preparata, scoprirete che anche la macchia sarà svanita!