Quali sono i farmaci da portare in vacanza?

Quali sono i farmaci da portare in vacanza?

Come ogni anno finalmente è arrivato il periodo estivo e con esso le meritate ferie. Sono molti i vacanzieri pronti a prendere d’assalto le strade per potersi recare in varie località turistiche per poter passare momenti di relax e spensieratezza assieme ad amici o al proprio nucleo familiare. Tuttavia occorre pensare bene a cosa mettere in valigia, oltre al costume per chi va al mare e ad un maglione per chi ha scelto la montagna, l’importante è portare via con sé un piccolo kit di medicinali onde evitare che qualche sintomo o generico malessere possano rovinarvi le ferie. Questo testo ovviamente non tratta di soggetti affetti da malattie croniche per la quale invece occorrono farmaci specifici preventivamente prescritti dal medico curante; l’idea è fornire a tutti i viaggiatori un insieme di medicinali di generica utilità per intervenire direttamente sul sintomo permettendo di proseguire il resto della vacanza in totale serenità. Ci aiuterà in questo scopo la farmacia di turno di Udine Pelizzo. 

Il farmaco tipico della stagione estiva è l’antipiretico prevalentemente utilizzato contro sintomi febbrili e raffreddori importanti che possono degenerare in altre complicazioni mediche; l’azione diretta del principio attivo a base di paracetamolo è in grado di intervenire tempestivamente alla fonte del malessere portando una sensazione di benessere all’organismo che ne fa utilizzo.

Necessario avere con sé, soprattutto se si viaggia con i bambini, farmaci antinfettivi composti da un mix rigenerante di sostanze naturali o di sintesi chimica mirati a disinfettare una bruciatura o una escoriazione da batteri ed altri microrganismi. Non è propriamente riconosciuto nella categoria dei farmaci, ma è bene affiancare al disinfettante anche dei cerotti medicali in grado di tamponare la ferita.

Sempre più richiesti ed utilizzati sono i farmaci per la cura del ‘male da movimento’, i cosiddetti farmaci contro la cinetosi: quest’ultima è riconosciuta come un disturbo neurologico che condiziona fortemente l’organismo a seguito di spostamenti irregolari del corpo dopo un viaggio in automobile, in aereo, in treno o in nave. Nella categoria di farmaci finalizzati all’abbattimento della cinetosi i più conosciuti sono gli antimuscarinici e gli antistaminici che aiutano l’organismo a riprendere la propria naturale attività fisiologica evitando – o in alcuni casi limitando – il senso di vomito che può colpire l’individuo.

Altra importante freccia da avere nella vostra faretra sono gli analgesici ed antinfiammatori generici da utilizzare per le situazioni di malessere più comuni come mal di testa, mal di gola, mal di denti o mal di schiena.

Certo in vacanza si spera che tutto vada sempre per il meglio, ma nel dubbio non dimenticate mai il vostro kit.