A laser o a getto di inchiostro: quale stampante fa al caso tuo?

Vuoi avere massima libertà domestica e stampare tutto ciò che ti serve senza doverti spostare o rivolgerti a una copisteria? La scelta di una stampante può essere un po’ complicata, ma è davvero molto importante per garantirsi un dispositivo che sia funzionale e di qualità. Soprattutto rispetto all’uso che ne faremo. Di solito ci troviamo a stampare diverse tipologie di documenti, sia colorati che monocromatici, e allora che tipo di stampante dovremmo scegliere? Di seguito vogliamo parlare delle differenze tra una stampante laser e una a getto di inchiostro, per mettere in luce le loro qualità e gli accessori che utilizzano per svolgere ogni stampa.

 

Dovresti orientarti verso una stampante a getto d'inchiostro o laser?

Ci sono diversi aspetti da considerare, perché come si legge nel blog di cartucce.com entrambe hanno particolarità e vantaggi specifici. La prima cosa da sapere è che una stampante laser utilizza il toner, che la rende ideale per grandi volumi di stampa. Diciamo che solitamente è il tipo di stampante che troviamo in ufficio ed è sicuramente più economica. L’altra stampante utilizza l'inchiostro e si adatta maggiormente a un basso volume di stampa. Ma per scegliere quella più adatta alle proprie necessità è bene valutare che tipo di stampe si vogliono fare, con quale frequenza e soprattutto che budget si ha a disposizione. Vediamo le differenze:

  • La stampante a getto d'inchiostro: come è facile intuire dal loro nome questi modelli lavorano andando a spruzzare microscopiche gocce di inchiostro sulla carta. Sono ideali per stampare sia documenti di testo che immagini a colori di alta qualità e in particolare le foto. Ma se si vuole seguire questa strada è bene diffidare delle stampanti a getto d'inchiostro economiche.
  • Una stampante laser: sono modelli più costosi, che usano cartucce più costose poiché lavorando andando a fondere la polvere di toner sulla carta per dare vita alla stampa. Nel lungo periodo però sono una soluzione più economica, perché il suo costo complessivo per pagine stampate è inferiore e lavora con maggiori velocità.

 

Scegli in base a cosa vuoi stampare

Se cerchi un modello da usare sporadicamente per qualche stampa domestica, ti consigliamo di acquistare una stampante a getto d'inchiostro. Ma attenzione perché se non si usa spesso la macchina, l’inchiostro delle cartucce rischia di asciugarsi. Problema che invece si evita nel caso di una stampante laser (magari in versione economica rispetto al budget scelto). Quest’ultime però sono ideali per stampe frequenti sia di documenti monocromatici e colorati, e sono note per la loro durata nel tempo.

Ti interessa realizzare solo stampe fotografiche? Prova allora la stampante a getto d’inchiostro, che ha una risoluzione maggiore rispetto a quella laser.

 

Vantaggi a confronto

Le stampanti laser presentano i seguenti vantaggi:

  1. Bassi costi di stampa (per merito anche di toner compatibili);
  2. Sono più veloci e hanno una buona qualità di stampa per documenti e grafiche;
  3. Lunga durata;

In compenso però realizzano una stampa fotografica di qualità peggiore e, come detto, hanno un prezzo di acquisto leggermente superiore. 

Le stampati a getto d’inchiostro invece presentano questi vantaggi:

  1. Prezzo di acquisto più basso;
  2. Eccellente qualità per la stampa fotografica;
  3. Capaci di stampa su carte speciali.

Hanno invece una velocità ridotta di stampa, si possono essiccare le testine di stampa e i costi possono essere maggiori poiché le cartucce originali sono piuttosto care. Ma tale fattore si aggira scegliendo invece delle cartucce compatibili.