UI designer e UX designer: perché è una figura digitale così importante

UI designer e UX designer: parliamo di figure fondamentali nel digitale e sempre più richieste. Si tratta di professionisti multitasking e con conoscenze trasversali che vengono selezionate per essere inserite all’interno di team di grandi aziende. Tutto parte dall’idea che, per avere successo, è fondamentale mettersi nell’ottica del cliente.

Cosa fanno UI designer e UX designer

L’UX Designer dunque si occupa principalmente degli utenti di una azienda. Ha il compito di analizzare e interpretare il comportamento che adottano, ma anche le dinamiche che si innescano. Tutto con lo scopo di realizzare un’esperienza che sia assolutamente positiva per il proprio utente finale.

Nel dettaglio ha il compito di progettare l’esperienza dell’utente riguardo l’uso del prodotto digitale, che sia un software, un sito web, una app oppure altro. Ciò è dovuto al fatto che i consumatori, riguardo a queste tipologie di prodotti, hanno delle aspettative sia pragmatiche che estetiche. Desiderano dunque vivere una esperienza piacevole, ma anche raggiungere obiettivi più pratici. Figure come UI designer e UX designer consentono dunque di mettere in contatto azienda e cliente, portando a un legame forte e positivo.

Le competenze di queste professioni

Quali sono le competenze di UI designer e UX designer? Queste figure professionali hanno conoscenze piuttosto variegate e trasversali. Fanno ricerche comportamentali, creano progetti focalizzati maggiormente sull’utente, utilizzano strumenti come ad esempio le persons e puntano su possibili scenari d’uso.

Non solo, questi professionisti si occupano pure dell’interfaccia creando prototipi o sketch basati su studi d’interazione. Il loro lavoro si divide dunque in diverse fasi: osservazione, progettazione e disegno. Fanno interviste, analisi statistiche e test riguardo il traffico e l’usabilità del sito. In più raccolgono dati per analizzare i vari bisogni di quelli che saranno gli utenti finali. In questo modo possono strutturare un’ottima strategia di engagement, basata sull’analisi degli utenti che si vogliono coinvolgere e sui vari canali che si desiderano adottare.

Cosa vuol dire UX e UI

La parola UX indica la User Experience. L’obiettivo in questo caso è quello di dare vita a una esperienza che sia efficiente, piacevole e semplice per quello che sarà l’utente finale.  Ciò significa che l’UX designer non punta solamente all’estetica, ma può concentrarsi principalmente sull’esperienza dei prodotti digital. L’utente in questo modo usando il sito o l’app vivrà una esperienza fluida e senza nessun intoppo. Da ciò si comprende facilmente come il lavoro di questo professionista – UX designer – sia complesso e particolare.

UI invece sta a indicare User Interface Design. In particolare guarda l’estetica, focalizzandosi inoltre su diversi elementi visivi, di animazione oppure interazione del prodotto digital. Combina design, tipografia, icone, colori, bottoni, elementi visivi e animazioni, rendendo tutto esteticamente perfetto e bello. Il più delle volte l’UI designer svolge un’analisi del cliente e fa delle ricerche legate al design, sviluppando il branding e gli elementi grafici che sono stati richiesti. Realizza poi l’adattamento ai dispositivi di tutte le tipologie di elementi. Il suo ruolo perciò è a dir poco essenziale per poter ideare e sfruttare qualsiasi tipologia di interfaccia digital.

Dove trovare queste figure

User interface e user experience agency Creative Navy è la soluzione per chi cerca queste figure professionali.  Questa agenzia, nata più di dieci anni fa, ha collaborato sempre e solo con professionisti d’eccellenza. I clienti della Creative Navy si estendono in tutto il mondo e sono sia grandi che piccoli, pubblici o privati. L’obiettivo è sempre quello di portare una nuova prospettiva e una grande possibilità di crescita.